USA corrono al riarmo: Trump lancia nuova strategia su armamenti nucleari

Torna l’incubo della guerra fredda

Presentata dal Pentagono la nuova strategia militare americana in tema di armamenti nucleari. Allo studio vi è la realizzazione di testate atomiche dalla portata estremamente ridotta, meno di un KT, svariate volte meno potenti delle più terribili armi moderne. Tali bombe avranno un raggio molto limitato di estensione sul campo della propria potenza esplosiva.

L’idea nasce con lo scopo di colpire il proprio nemico circoscrivendo al minimo i danni, evitando distruzione e vittime su larghissima scala. Il progetto – ufficialmente, come ovvio – prende vita subito dopo l’annuncio rilasciato da Mosca di voler testare armi atomiche sottomarine capaci di generare giganteschi tsunami radioattivi.

Il presidente americano Donald Trump ha ufficialmente dichiarato che la nuova strategia risponde alla “necessità di dotarsi di un deterrente verso l’uso delle armi più distruttive del mondo”. Ma le critiche non sono mancate alla nuova scelta strategico-militare statunitense. E con esse sono tornate minacciose anche le paure per il rischio di una nuova pericolosa corsa agli armamenti.

di

Graziano Dipace

Precedente Maldive nella bufera con esercito nelle strade. Arrestato ex presidente: preoccupati i governi mondiali Successivo La pignolata: dolce tipico siciliano del Carnevale

Lascia un commento

*