Rame di Napoli – Dolcetti della “Festa dei defunti” del Catanese

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Le rame di Napoli sono dei dolci siciliani tipici del catanese, morbidi, al cacao con glassa al cioccolato fondente e granella di pistacchio o nocciole, che vengono realizzati per la festività dei defunti

L’origine del nome è dubbia, ma sembra si riferisca ad una moneta in rame, coniata durante l’impero Borbonico a cui il popolo siciliano si ispirò per creare un dolce che riproducesse questa moneta, chiamandolo proprio “Rama di Napoli”. Questi dolcetti, si conservano bene mantenendo la loro morbidezza, per almeno 4-5 giorni, ma lasciandoli a temperatura ambiente e all’interno di un contenitore ermetico.

La preparazione non è complicata e richiede poco tempo. Difficoltà media.

 

Ingredienti per circa 22 / 25 pezzi:

500 g di farina 00
200 g di zucchero
150 g di burro
300 ml di latte
80 g di cacao amaro in polvere
1 bustina di lievito in polvere per dolci (16 g)
1 cucchiaio colmo di miele di fiori d’arancio o millefiori
1 cucchiaio di marmellata d’arancia (facoltativo)
1 cucchiaino di chiodi di garofano in polvere
1 cucchiaino di cannella in polvere
scorza grattugiata di un arancia

 

Ingredienti per la copertura:

300 g di cioccolato fondente
20 g di burro
granella di pistacchio oppure granella di nocciole q.b. 

 

PREPARAZIONE

  1. Sciogliete il burro a bagnomaria oppure in microonde e quando caldo aggiungete il miele ed infine il latte a filo, mescolando bene per amalgamare tutti i liquidi;
  2. ora aggiungere tutte le polveri: farina, cacao amaro in polvere, cannella, chiodi di garofano, lievito in polvere e per ultimo la scorza dell’arancia grattugiata;
  3. quindi mescolate energicamente con un cucchiaio di legno, meglio con le mani, fino ad ottenere un composto denso e appiccicoso e completate con un cucchiaio di marmellata di arance;
  4. mettete l’impasto a riposare in frigorifero per almeno 30 minuti. Diventerà più compatto e sarà più facile da lavorare con le mani;
  5. trascorso il tempo, iniziate a realizzare le rame di Napoli. Prendete un cucchiaio di impasto e lavoratelo con le mani, cercando di dare una forma ovoidale e disponetele in una teglia rivestita con carta forno, ma ben distanti tra loro: l’impasto infatti durante la cottura raddoppierà di volume;
  6. infine accendete il forno, portatelo a 180° ed infornate per circa 15 minuti, ma il tempo di cottura dipende dal forno;
  7. Finito, non vi resta che attendare che si raffreddino completamente e rivestire con la copertura di cioccolato;
  8. preparate la glassa: sciogliete il cioccolato fondente a bagnomaria, poi aggiungerete il burro, (serve per renderlo lucido e più morbido) e  mescolate bene per amalgamare i due ingredienti;
  9. infine coprite le rame con il cioccolato, immergendo la parte superiore direttamente nel tegame o spalmandolo sopra con un cucchiaio e poi completate con la granella di pistacchio o nocciole. Finito!
  10. Non vi resta che attendere che il cioccolato si solidifichi e metterle in un vassoio.

Come al solito… Buon appetito!


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Precedente Salute & Benessere. Rischi nella terapia cronica prevenzione di infarti o ictus con inibitori di pompa (ppi) Successivo Salute & Benessere. Grassi contro zuccheri: “zero grassi” o “zero zuccheri”? Ecco come stanno le cose