La manovra è legge: la Camera approva con 313 voti favorevoli, Conte: “scelte per redistribuire ricchezza”

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

La Camera ha approvato la manovra del Governo Conte che ora è legge dello Stato: 313 i voti  favorevoli e 70 i contrari

In aula c’è stata un po di bagarre, con Forza Italia e Fratelli d’Italia che hanno votato contro, mentre Pd e Leu sono usciti.

Dopo la proclamazione del risultato il premier Conte ha abbracciato i ministri e incalzato dai cronisti ha dichiarato: “Il 2018 si chiude con la prima manovra economica del Governo del Cambiamento. Una manovra frutto di scelte di politica economico-sociale ben precise orientate a redistribuire ricchezza e a puntare sugli investimenti. Il tutto rispettando appieno la volontà espressa dagli elettori”. Poi ha aggiunto” Finisce un anno, ma inizia la stagione del riscatto con più diritti, più crescita, più equità sociale e con al centro il lavoro. L’Italia è pronta a ripartire e a tornare grande, facciamo entrare in vigore le norme e gli italiani si accorgeranno molto presto degli effetti positivi della cosiddetta manovra del popolo”.

Dello stesso tenore  le dichiarazioni del vicepremier Luigi Di Maio: “Sono soddisfattissimo, c’è tutto quello che avevamo promesso”.

Anche il ministro dell’Economia Giovanni Tria, visibilmente soddisfatto dell’esito della votazione, all’uscita dell’Aula della Camera alla domanda se è la legge di bilancio che voleva o se almeno gli assomiglia risponde: “è quella che tutti abbiamo voluto”.

 


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Precedente Salute & Benessere. Sindrome dell’intestino irritabile: la “colite spastica” Successivo Tronchetto Siciliano delle Feste