Panelle siciliane. La ricetta della Chef “Zia Pina per farle in casa”


Le panelle, ovvero le frittelle di farina di ceci, sono lo spuntino da street food più popolare della cucina siciliana, che vanno consumate in mezzo ai panini con sesamo o anche da sole


Adatte per un spuntino, in Sicilia il panino con panelle, lo si mangia a metà mattinata o metà pomeriggio, ma non di rado sono il pranzo o la cena di chi va di fretta o fa una pausa di lavoro. In ogni caso grazie anche alla grande diffusione sul territorio delle friggitorie, ogni occasione è buona per gustarle.

La preparazione  è semplicissima, ma richiede molta attenzione nei vari passaggi. Difficoltà media.

 

Ingredienti per 4 persone:

500 gr di farina di ceci
1,5 litri d’acqua
prezzemolo q. b.
sale q.b.
Pepe nero q.b.
1 litro di olio di semi di girasole o mais per friggere

 

PREPARAZIONE

  1. In una pentola sciogliete accuratamente la farina di ceci nell’acqua fredda senza lasciare grumi, aggiustate di sale  e mettete sul fuoco a cuocere rigirando continuamente con una cucchiaio lungo, evitando la formazione di grumi e che si attacchi al fondo o alle pareti della pentola;
  2. quando dopo circa 15 minuti si creerà una crema molto densa che si staccherà da sola delle pareti della pentola, è pronta, quindi aggiungete pepe, prezzemolo tritato e mescolate;
  3. versate la crema la farina di ceci ancora calda in uno stampo per dolci (noi abbiamo usato una vaschietta per gelati vuoto) e lasciate che si raffreddi. La ricetta originale invece prevede che la crema venga stesa su un piano di marmo bagnato e quando fredda tagliata in rettangoli;
  4. quando sarà diventata solida sformate la crema di ceci, avrete un panetto rettangolare che tagliarete a fette sottili creando le panelle di forma rettangolare;
  5. infine in abbondante olio di semi friggetele due per volta, ma dipende dalla padella, girandole una sola volta, le panelle devono rimanere dorate e mai scure. Quelle cotte riponetele a scolare.
  6. Finito! Non vi resta che portare in tavola e consumarle come meglio preferite.

 

Come al solito… Buon appetito!

Visite: 460

Redazione

Pubblicato da Redazione

La Redazione di Fatti&Avvenimenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *