Iris fritte – Ricetta Dolci siciliani

Le Iris fritte sono dei dolci tipici siciliani , la lavorazione della pasta è simile a quella della rosticceria siciliana, solo che è dolce e la farcitura è di ricotta o crema, con gocce di cioccolato e poi cosparsi con lo zucchero semolato

La prima iris “nacque” nel lontano 1901, ad opera di Antonio Lo Verso, rinomato pasticcere palermitano al quale fu dato il titolo di “Cavaliere del lavoro” dall’allora Re Vittorio Emanuele III. Il nome le fu dato in onore dell’opera di Mascagni.

La preparazione non è complicata, ma richiede tempo per la lievitazione: Difficoltà media.

 

Ingredienti:

500 gr di farina 00
250 ml di latte intero
50 gr di strutto o margarina
50 gr di zucchero
30 gr di lievito di birra
1 uova
la scorza grattugiata di un limone
sale q. b.
acqua q.b.

1 litro di olio di girasole per friggere
2 uova per panatura e spennellare
pangrattato per la panatura q.b.

Ingredienti per la crema di ricotta:

400 gr. di ricotta,
150 gr. di zucchero,
100 gr. di cioccolato fondente,

 

PREPARAZIONE

  1. Preparate la farcitura. Mettete la ricotta ben sgocciolata in una ciotola, unitevi lo zucchero e schiacciate con una forchetta fino ad avere un composto omogeneo. Tagliate il cioccolato a pezzetti e mescolate con la ricotta.
  2. Siete pronti per “creare” Le iris. In una ciotola amalgamate farina setacciata, lo zucchero, il sale e lo strutto (a temperatura ambiente) quindi incorporare il lievito di birra sciolto in poca acqua tiepida e impastare versando il latte un poco per volta.Alla fine aggiungete un pizzico di sale e, solo quando il composto sarà omogeneo, aggiungete un uovo sbattuto e continuate a lavorare l’impasto;
  3. quando l’impasto sarà morbido e omogeneo, copritlo con un panno e lasciate lievitare per un paio d’ore al caldo;
  4. trascorse le due ore, stendete la pasta con un mattarello, spessa circa 1/2 centimetro, da cui taglierete, utilizzando il bordo di una tazza da the o altro, dei dischetti del diametro di circa 7 centimetri;
  5. con un cucchiaio prendete la crema di ricotta e mettetela dentro un dischetto quindi ricopritelo con un secondo disco, modellate la pasta per chiudere la iris, formando delle palle;
  6. sistemate le palle su un ripiano unto di olio e lasciatele a lievitare al caldo per un’altra ora;
  7. trascorso il tempo, passatele nelle uova sbattute e poi nel pangrattato;
  8. infine friggetele in un tegame con bordo alto in abbondante olio di semi;
  9. quando fritti, tirateli fuori e metteteli a scolare in un cestello e poi passateli nello zucchero semolato.

Come al solito… Buon appetito!

Precedente Mente&Psicologia. Sonno, sogni e incubi Successivo Salute & Benessere. Cefalea muscolo-tensiva: la tossina botulinica è utile