Crea sito

Sfogliatelle di ricotta alla siciliana – Ricetta veloce, preparazione in 10 minuti

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Le sfogliatelle si preparano in tutta Italia, ma con la ricotta è una tradizione tipica siciliana. Noi proponiamo il ripieno di ricotta, ma potete benissimo mettere dentro crema pasticcera o marmellata, ma non avreste le siciliane, farcite con ricotta e pezzetti di cioccolato… una vera squisitezza!

La preparazione che vi propone la nostra chef “Zia Pina”, è semplicissima e richiede pochissimo tempo, circa 10 minuti. È l’ideale per correre ai ripari in caso di ospiti non attesi o magari se la domenica mattina o in una qualsiasi festività non si ha voglia di uscire per andare in pasticceria.

INGREDIENTI Per 6 persone:

1 confezione di pasta sfoglia surgelata rettangolare da 375 grammi,

carta forno q.b.

Zucchero semolato q.b.

PER IL RIPIENO:

250 gr. di ricotta,

100 gr. di zucchero,

50 gr. di cioccolato fondente,

la scorza grattugiata di 1/2 limone non trattato,

PREPARAZIONE

  1. Preparate la farcitura. Mettete la ricotta in una ciotola, unitevi lo zucchero, la scorza di limone e schiacciate con una forchetta fino ad avere un composto omogeneo. Tagliate il cioccolato a pezzetti e mescolate con la ricotta.
  2. Siete pronti per “creare”le sfogliatelle. Stendete la pasta sfoglia e con un tagliapizza, ma va bene anche un coltello, tagliatela in 6 porzioni, cercando di fare dei pezzi della stessa dimensione.
  3. Inserite la crema di ricotta al centro e chiudete formando un triangolo, poi stringete bene i bordi. ATTENZIONE: evitate che la ricotta finisca sul bordo di chiusura, altrimenti in cottura le sfogliatelle si apriranno.
  4. Infine posizionate le sfogliatelle in una teglia con sotto un foglio di carta forno, spolverate con un po di zucchero  ed infornate ad una temperatura di circa 180 gradi. In pochi minuti saranno di un bel colore oro e potete sfornare.

Come al solito… Buon appetito!


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Redazione

Pubblicato da Redazione

La Redazione di Fatti&Avvenimenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.