Corpo & Mente. L’attività fisica per i bambini è la risorsa preziosa per il sano equilibrio futuro della specie

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

L’attività fisica per i bambini è un punto molto importante per la salute di oggi e per prevenire disturbi da adulti, l’attività fisica per i bambini è necessaria

Soprattutto dai 6 anni d’età il bambino trascorrendo molte ore tra i banchi di scuola può incorrere nel rischio di sedentarietà. Al tempo trascorso da seduti a scuola si aggiungono spesso lunghe ore davanti alla tv o al video gioco preferito che causa depressione e dipendenza in età adulta.

Eppure, secondo le linee guida dell’Organizzazione mondiale della sanità, l’attività fisica per i bambini dovrebbe essere al centro dell’attenzione di genitori, parenti, insegnanti: almeno un’ora di attività fisica al giorno, soprattutto aerobica, cui andrebbero aggiunte attività ludico sportive da svolgere almeno tre volte alla settimana.

Le modalità dell’attività fisica per i bambini sono state oggetto di un documento della Società italiana pediatrica che ha identificato una piramide delle attività per la salute dei bambini così come si fa per la piramide alimentare. Alla base della piramide troviamo le attività da svolgere tutti i giorni: si tratta cioè di incrementare le occasioni di movimento nella quotidianità. Quindi, per esempio, meglio andare a piedi o in bicicletta che in automobile; salire le scale piuttosto che prendere l’ascensore.

Questa è solo la base della pitamide. I pediatri, infatti, consigliano di lasciar giocare liberamente i bambini con i loro coetanei e di invitarli a partecipare ai lavoretti domestici, ad esempio aiutando ad apparecchiare la tavola ed impegnarsi a riordinare i propri giochi. Inoltre, è importante stimolarli ad una maggiore partecipazione in attività di ricreazione, meglio se giochi di squadra o che comunque comportino un’attività insieme agli altri bambini coinvolgendoli in attività ludico sportive ( danza, nuoto, arti marziali ecc.). Includendo uscite all’aria aperta e contatto con la natura. Educarli attraverso l’attività fisica all’ascolto del proprio corpo e il confronto con il proprio potenziale, attraverso giochi in palestra e scoperte stimolanti all’aperto sopratutto durante la bella stagione.

In cima alla piramide, si colloca il tipo d’attività da contenere al minimo: i piccoli non dovrebbero restare davanti alla tv o attaccati al computer per più di un’ora al giorno. Il problema si aggrava nell’adolescenza quando molti ragazzi abbandonano ogni tipo di attività fisica: nel periodo scolastico oltre il 60% degli adolescenti resta seduto per 10-11 ore al giorno e sono 3-4 le ore trascorse davanti a uno schermo. I pediatri italiani ribadiscono un concetto basilare: il movimento è parte integrante dello sviluppo e favorisce una crescita corporea armonica, sia fisica sia psicologica. Aumenta agilità e forza muscolare, migliora autostima e senso di benessere, favorisce l’apprendimento e la socializzazione abituando anche al rispetto delle regole.

È stato sottolineato come nei bambini iperattivi, ipercinetici oppure stressati, ansiosi, aggressivi, discipline come lo yoga possano essere di contributo a ritrovare la calma e la serenità. Inoltre, la pratica aiuta a sviluppare la capacità di concentrazione, coadiuvante nel superare i deficit di attenzione.

Più in generale, lavorare sul proprio corpo, sull’equilibrio, sulla postura pian piano induce i piccoli a creare quella forma mentis che li vedrà crescere consapevoli e sicuri di sé. Insomma oltre a migliorare l’elasticità corporea, articolare, apportare benefici all’apparato respiratorio e circolatorio, lo yoga aiuta a consolidare delle personalità equilibrate, serene, disciplinate e in armonia con gli altri.
Al contrario la sedentarietà, insieme all’eccessiva assunzione di cibo, predispone all’obesità e all’insulino-resistenza. Per questo, l’attività fisica per i bambini, svolta regolarmente, è da considerare a tutti gli effetti un fattore protettivo per malattie cardiovascolari e diabete.

La salute futura, in altre parole, si costruisce fin dalla prima infanzia. Le attività da proporre sono molte è bene che lo stimolo sia recepito dal bambino con entusiasmo senza competitività ma come stimolo alla crescità sana del corpo e del potenziale innato con gioviale approccio alla vita.

Corpo & Mente è una rubrica curata da Agata Romeo.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Corpo&Mente, Prima pagina
Agata Romeo

Informazioni su Agata Romeo

Agata Romeo ha conseguito inizialmente titoli di studio come Istruttrice Fitness e Personal Trainer presso la Federazione Italiana Fitness e Csen, riconosciuti dal Coni e dall'EFA. Tale formazione le ha permesso di essere selezionata per conseguire un percorso formativo cominciato nel 2010 a Londra e riconosciuto a livello internazionale. In Inghilterra consegue i diplomi come Istruttrice di Pilates, Istruttrice di Yoga e BSBC presso Steiner Accademy e The Fitness Studio Consultancy. La forte determinazione e passione per il suo lavoro la vedono intraprendere un percorso lavorativo in giro per il mondo collaborando con realtà di alto livello come Canyon Ranch Spa Club. Dopo l'esperienza all'estero ha scelto  di tornare in terra siciliana per condividire la propria professionalità e competenza. Attualmente si sta dedicando nello specifico all'insegnamento delle discipline Yoga e Meditazione collaborando con alcuni centri sportivi sul territorio. "Non vado dove porta il sentiero, vado! Perchè anche nel deserto può essere tracciato un percorso. La mia missione è azione creativa, ispirare e motivare le persone a sentirsi bene con se stessi attraverso la consapevolezza del corpo verso l'armonia del pensiero. Esplorare, scoprire e vivere appieno il proprio potere personale"

Precedente Farfalle alla boscaiola a modo mio – La ricetta della Chef “Zia Pina” Successivo Salute & Benessere. Frutta e verdura da bere: un pieno di vitamine e sali minerali