Corpo & Mente. Riposare è vitale per il nostro benessere generale: i vantaggi del dormire bene

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Nell’era del multitasking e della fretta, ricordarsi di prendersi cura di se stessi passa spesso in secondo piano


Eppure i modi per farlo sono tanti, ed alcuni di essi non richiedono nemmeno dispendio di energia o di denaro. Uno di questi benefici a costo zero è in riferimento alla posizione che si assume durante il riposo notturno.

In media trascorriamo 25 anni della nostra vita dormendo. Riposare è vitale per il nostro benessere generale. Dormire bene ha molti vantaggi: non solo rivitalizza il corpo ma fa anche funzionare il cervello in modo ottimale.

Tutti ci rendiamo conto che il tempo è molto prezioso, quindi è della massima importanza che il tempo trascorso a dormire sia ben speso. Ci sono degli studi che offrono un’analisi approfondita delle varie posizioni notturne per garantirsi un energico risveglio. Dormire sulla schiena con le mani lungo i fianchi è considerato la migliore postura del sonno.

Questa posizione è simile alla posa di Savasana nello yoga e conosciuta anche come la posizione del soldato. Posizione perfetta per mantenere allineata la colonna vertebrale, il collo e le braccia, aiuta a migliorare la postura generale. Altri benefici sono connessi alla riduzione del reflusso acido, cura l’insonnia e previene le possibilità di mal di testa. Previene le rughe del viso e a mantenere il tono del seno.

Quando ci si sposta sul fianco durante il riposo è consigliato farlo prediligendo il lato giusto considerando ad esempio che dormendo distesi sulla schiena può accentuare condizioni di apnea notturna o di russamento cronico, dormire sul lato sinistro non risolverà il problema ma lo attenuerà molto! I benefici derivanti da questa scelta sono reali e numerosi. Si possono riscoprire diversi vantaggi scegliendo di dormire sul lato sinistro.

Ne possiamo leggere di seguito alcuni davvero importanti, ad esempio si allevia il bruciore di stomaco e il reflusso gastrico, poiché facilita il passaggio degli alimenti dallo stomaco all’intestino. Incrementa il drenaggio linfatico che, a sua volta, aiuta la circolazione sanguigna con benefici verso il cuore! Un buon drenaggio linfatico favorisce anche il corretto fluire della bile. Coadiuva il lavoro del sistema linfatico che, a sua volta, collabora con quello immunitario nell’eliminazione delle sostanze tossiche e patogene.

Dormendo sul lato sinistro eviteremo di “schiacciare” col nostro peso la vena cava (il più grande condotto venoso dell’organismo umano), favorendo la circolazione del sangue. Dormire sul fianco sinistro in gravidanza aiuta l’utero a non fare troppa pressione sul fegato e favorisce la circolazione sanguigna (e quindi l’ossigenazione) verso il feto e verso i reni. In sintesi tutte le funzioni vengono alleggerite a beneficio di una ritrovata armonia che si riscopre al risveglio con una sensazione di energia.

Questo nostro corpo è una macchina perfetta… Se fatta funzionare correttamente! Dormire sul fianco sinistro è un piccolo accorgimento ma di grande importanza. Per riscoprire il lato positivo di una naturale funzione da cui deriva uno stato di benessere.

Corpo & Mente è una rubrica curata da Agata Romeo.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Corpo&Mente, Prima pagina ,
Agata Romeo

Informazioni su Agata Romeo

Agata Romeo ha conseguito inizialmente titoli di studio come Istruttrice Fitness e Personal Trainer presso la Federazione Italiana Fitness e Csen, riconosciuti dal Coni e dall'EFA. Tale formazione le ha permesso di essere selezionata per conseguire un percorso formativo cominciato nel 2010 a Londra e riconosciuto a livello internazionale. In Inghilterra consegue i diplomi come Istruttrice di Pilates, Istruttrice di Yoga e BSBC presso Steiner Accademy e The Fitness Studio Consultancy. La forte determinazione e passione per il suo lavoro la vedono intraprendere un percorso lavorativo in giro per il mondo collaborando con realtà di alto livello come Canyon Ranch Spa Club. Dopo l'esperienza all'estero ha scelto  di tornare in terra siciliana per condividire la propria professionalità e competenza. Attualmente si sta dedicando nello specifico all'insegnamento delle discipline Yoga e Meditazione collaborando con alcuni centri sportivi sul territorio. "Non vado dove porta il sentiero, vado! Perchè anche nel deserto può essere tracciato un percorso. La mia missione è azione creativa, ispirare e motivare le persone a sentirsi bene con se stessi attraverso la consapevolezza del corpo verso l'armonia del pensiero. Esplorare, scoprire e vivere appieno il proprio potere personale"

Precedente Risotto alla Marinara – La ricetta della Chef “Zia Pina” Successivo Salute & Benessere. Lombalgia: la ginnastica aiuta a prevenire