Attacco “ignobile” dei media a tutto il M5S

Attacco “ignobile” dei media a tutto il M5S

Quello che sta accadendo in questi giorni, forse ha pochi precedenti nella storia della nostra Repubblica.

giornali-ansa

 

Tutti i media di regime, stanno attaccando come in una sorta di patto – per nulla segreto – il movimento cinque stelle, in tutte le sue componenti. Gli attacchi, palesemente strumentali, si appoggiano sul nulla più assoluto, anche perché di fatto, non esistono fatti penalmente rilevanti.

Così, si cerca di gonfiare fatti di normale amministrazione e di vita di un qualsiasi movimento, o di travisare i contenuti delle dichiarazioni degli esponenti pentastellati, rendendosi spesso, oltre che faziosi, anche ridicoli. Ed ecco come esempio alcuni titoli delle maggiori testate, giusto per fare capire di cosa stiamo parlando.

Il Giornale.it, noto per la sua “imparzialità”, ieri attacca Luigi Di Maio con questo articolo : Luigi Di Maio choc su Facebook: “C’è la lobby dei malati di cancro” . L’articolo a firma di tale Sergio Rame (?) travisa il pensiero di Di Maio, che ha puntato il dito sulle lobby che traggono profitti enormi con la chemio terapia sui malati oncologici, facendo passare il messaggio che il deputato c’è l’avesse con i malati e non con le lobby.

Tgcom24, sempre del gruppo Mediaset, addirittura va a ripescare singole frase di singoli eletti 5 Stelle, pronunciate anni addietro dal titolo : Dalle scie chimiche ai microchip sottocutanei: le gaffe del M5s, evidentemente, non hanno trovato nulla di meglio per gettare fango, ma forse con questo articolo, si sono imbrattati da soli.

Huffingtonpost.it, non si occupa dell’azione politica del M5S e va a pescare in questioni squisitamente tecniche, che le norme di legge impongono di risolvere. Anche qui il titolo parla da solo: M5S, Direttorio e nipote di Grillo non trovano la quadra sulla proprietà del simbolo. Lo zio Beppe è in vacanza. Vogliamo ricordare a Gabriella Cerami, autrice del pezzo, che agli elettori del movimento, il fatto che il simbolo appartenga a Grillo, a caio o a sempronio, non glie ne può “fregrar de meno”, l’elettore grillino, pretende solo l’onestà degli eletti.

Sempre Huffingtonpost.it, proprio oggi pubblica il pezzo di un costituzionalista, tale Marco Plutino: M5S, ma che razza di partito è questo?. Dal titolo si intuisce il contenuto. Questo signore in forza della sua qualifica, si dovrebbe occupare di spiegare la riforma costituzionale ai lettori, anche solo dal suo punto di vista, qualunque esso sia , ed invece si spende in un attacco politico al M5S, del tutto personale e in stile “piddino”, basato sul nulla cosmico.

Il Corriere.it, se la prende con Virginia Raggi: Il primo mese tra liti, veleni e sospetti La sindaca Raggi e la paralisi di Roma. Un articolo che sembra essere scritto da due “comari” affacciate alle finestre, in un cortile di un sobborgo di una qualsiasi periferia. Non un riferimento ad un fatto politico, solo illazione, dicerie e pettegolezzi.

Il “clou” della spudoratezza, lo raggiunge  ANSA .it. La testata che diffonde le ultime notizie di cronaca e politica, fa uno “Scoop” senza precedenti: A Roma colonia di topi a Castel Sant’Angelo – VIDEO, “Una passeggiata nella Capitale tra ratti, gabbiani ed immondizia”. Be qui, la storica testata, ha proprio toccato il fondo, ANSA che ci informa che a Roma ci sono topi e gabbiani, è…. IMPERDIBILE!!

Ci fermiamo qui, il quadro a noi sembra più che esaustivo, sono gli ultimi giorno di un impero che sta crollando… non ci resta che attendere.

Visite: 302

Debora Ranzetti

Pubblicato da Debora Ranzetti

Debora Ranzetti, romana, avvocato ma blogger per passione. Non ha partiti ne tessere, amante delle battaglie impossibili, il cui motto è: “non mi piego, ma a spezzarmi non ci penso nemmeno”. Scrive quello che pensa, senza filtri, ma sempre nel rispetto delle regole. Animalista, ambientalista, inquieta e sempre di corsa, ma pronta a fermarsi se qualcuno è in difficoltà.