Roma: raggiunte le 25 firme necessarie, per Marino è “GAME OVER”

marinoStamattina, durante la trasmissione ‘L’aria che tira’ su La7 l’assessore dimissionario ai trasporti di Roma Stefano Esposito, aveva preannunciato che la giornata di odierna darebbe stata scandita da tempi tecnici e che entro la serata tutte le dimissioni sarebbero state sul tavolo e consegnate, quindi già da domani, si potrà nominare il commissario.

La profezia si è avverata, quindi Matteo Orfini c’è l’ha fatta, è stata raggiunta “quota 25”, ovvero il numero necessario di consiglieri dimissionari per fare cadere consiglio e giunta in Campidoglio.

Oltre ai 19 consiglieri del PD oggi nel primo pomeriggio presso la sede dei gruppi consiliari di via del Tritone hanno firmato le proprie dimissioni anche Daniele Parrucci di Centro Democratico e Svetlana Celli della Lista Civica Marino. Per arrivare ai 25 è stato necessario l’intervento dell’opposizione, ma dai DEM il diktat è stato sempre lo stesso: “Basta che non siano legati ad Alemanno”. Tra i primi ad aver dato la propria disponibilità, in quanto coerente con la posizione assunta negli ultimi mesi, i l’esponente della lista Marchini, Alessandro Onorato. E poi Roberto Cantiani (Ncd) e i fittiani Ignazio Cozzoli e Francesca Barbato (Conservatori Riformisti). Alfio Marchini è invece intenzionato a presentare le sue dimissioni, aggiungendosi agli altri 25, direttamente negli uffici del Campidoglio.

Ora non resta che protocollarle è Ignazio Marino sarà automaticamente decaduto.

Precedente Se paghi il canone Rai per la prima volta in bolletta paghi gli anni arretrati... Successivo ...e basta con le “balle” di Renzi sulla crescita: ecco i veri numeri