Renzi contestato a Firenze al grido di: “buffone e pezzo di m… “

Se a Matteo Renzi avessero predetto che sarebbe stato contestato nella sua Firenze, forse non ci avrebbe creduto.

 

Ed invece è ciò che è successo realmente, il premier al suo arrivo nel Teatro Niccolini di Firenze, è stato contestato da un gruppo di risparmiatori truffati dalle banche. Come potete udire direttamente dal video, le parole profuse all’indirizzo del presidente del Consiglio, sono state molti forti: “Buffone”, “Pinocchio” e “Pezzo di m…” sono solo alcune delle frasi che alcuni manifestanti hanno urlato all’indirizzo di Renzi.

La protesta era rivolta sia contro il governo che le 4 banche incriminate: Banca Etruria, Banca Marche, CariFerrara, CariChieti. Sono stati inoltre esposti diversi cartelli fra cui “Noi siamo risparmiatori, non giocatori d’azzardo, voi ladri”, “Rimborsi all’80%. Ancora una volta truffati“.

Renzi, comunque ha risposto ai contestatori con un intervento nel teatro da dove stava parlando, ma … con il solito sarcasmo: “Ad accogliermi ho trovato alcuni che protestavano, benvenuti anche a loro. Non ho visto il Bargellini (leader del Movimento di lotta per la casa a Firenze, ndr), forse si è svegliato tardi”.

Non vogliamo fare i “bastion contrario” per forza, ma la frase all’indirizzo di chi ha perso tutto ciò che aveva, appare irriverente… e questo nonostante le contastazioni

Precedente La polizia carica ancora i manifestanti: è successo a Torino il 1° maggio Successivo Crozza: Bersani mi rilassa, Renzi mi fa l'effetto delle “Fave di Fuca”