Presidenza della Catalogna: sospesa la candidatura di Puigdemont

Lo ha deciso l’Alta Corte Spagnola. Situazione ancora imprevedibile

Non potrà candidarsi a distanza alla presidenza del Parlamento catalano, ma potrà farlo solo tornando in Spagna, facendosi sottoporre di conseguenza all’arresto. Questo il responso della Corte Costituzionale spagnola a un ricorso presentato dal Governo centrale di Madrid contro la nomina a distanza del presidente Puidgemont.

La sentenza, arrivata dopo una riunione di diverse ore, è stata votata all’unanimità dai magistrati dell’Alta Corte. Sulla testa dell’ex presidente della Catalogna, attualmente residente in Belgio, da diversi mesi incombe una richiesta d’arresto da parte della procura spagnola per vari reati, tra cui sedizione, ribellione, e malversazione, capi d’accusa che hanno già portato all’arresto di diversi suoi fedelissimi. il Parlamento catalano si riunirà domani per eleggere il nuovo presidente della regione.

Una situazione sempre più imprevedibile. Non sono però esclusi nuovi colpi di scena.

Precedente Filippine. Non si fermano le eruzioni, il vulcano Mayon fa davvero paura Successivo Salute&Benessere. Mangiare per dimagrire: la “Colazione Dei Campioni”