E’ Morto Licio Gelli: oggi è un buon giorno

E’ Morto Licio Gelli: oggi è un buon giorno

renzi-licio-gelli-Oggi per Renzi, la Boschi, per buona parte del governo, ma anche di alcune opposizioni Silvio Berlusconi tessera n.1816 della P2- è una giornata di lutto. È morto Licio Gelli, l’ispiratore e regista delle loro politiche e conseguentemente delle loro carriere politiche. Lutto per loro, ma per gli italiani perbene che faticano ogni giorno, una giornata di festa! Buona giornata a tutti voi!

Il “venerabile” della loggia massonica deviata Propaganda 2, meglio nota come P2, è morto ieri sera a Villa Wanda, alla veneranda età di 96 anni e per il popolo è un “buon giorno”.

Costui è stato l’ideatore del “Piano di Rinascita Democratica” i cui documenti con i dettagli dei piani, furono sequestrati a Villa Wanda nel 1981. Ecco cosa prevedevano quei piani:

  1. la dissoluzione della Rai e la conseguente nascita di un nuovo polo televisivo per influenzare l’opinione pubblica;
  2. l’arruolamento di giornalisti a libro paga, con il compito di simulare simpatia per l’uno o per l’altro schieramento politico;
  3. la separazione delle carriere dei magistrati: requirente e giudicante;
  4. il perseguimento di una strategia energetica nucleare;
  5. l’utilizzo dell’esercito per controllare il territorio.
  6. Ma il caposaldo dell’operazione di questo “Piano di Rinascita Democratica” era la costruzione di un bipolarismo politico fittizio: due soli partiti di cui uno al governo ed uno all’opposizione, che fanno finta di litigare, ma che nella realtà sono gestiti dagli stessi poteri occulti da cui prendono ordini, praticamente una finta democrazia controllata.

Vi ricorda qualcosa? L’impressione è, che questo piano ha molti punti in contatto con la recente storia del nostro Paese e che molti di questi punti siano stati, nonostante l’arresto di Gelli, realizzati. L’ unico punto per così dire “andato a male”, è stato l’ultimo quello più importante e questo non perché non abbiamo trovato i soldatini pronti ad obbedire, ma perché nell’operazione si è inserito il fattore “X”: il M5S.

Tutto era stato progettato per andare dolcemente in portoma poi è arrivato Grillo con i suoi ragazzi – l’Italicum e la riforma costituzionale sono stati l’ultimo tentativo di fare fuori un movimento che ha scompaginato i piani di questi “delinquenti”. Ma al momento, sondaggi alla mano, neanche questo tentativo, pare dia la sicurezza della realizzazione di questo “Piano di Rinascita Democratica”.

Licio Gelli è morto, ma le sue idee ed il suo piano sono ancora “terribilmente” e pericolosamente vivi e presenti. Il popolo deve svegliarsi dal torpore ed augurarsi che questi signori, che non molleranno mai la presa, vengano sconfitti definitivamente.

Visite: 262

Debora Ranzetti

Pubblicato da Debora Ranzetti

Debora Ranzetti, romana, avvocato ma blogger per passione. Non ha partiti ne tessere, amante delle battaglie impossibili, il cui motto è: “non mi piego, ma a spezzarmi non ci penso nemmeno”. Scrive quello che pensa, senza filtri, ma sempre nel rispetto delle regole. Animalista, ambientalista, inquieta e sempre di corsa, ma pronta a fermarsi se qualcuno è in difficoltà.