Crea sito

Melanzane a sfincione – Ricetta siciliana

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Le melanzane a sfincione sono una delizia tutta siciliana, il cui profumo, che gli aromi e gli ingredienti sprigionano, le rendono irresistibili

Per questa ricetta creata dallo chef Lorenzo Giovanni Montemaggiore, si usano le melanzane viola, più dolci e dalla forma rotonda che si adatta meglio a creare le porzioni.

La preparazione non è complicata, richiede poco tempo: Difficoltà media.

Ingredienti per 4 persone:

3 Melanzane viola di medie dimensioni
300 gr. di pomodoro pelato sgocciolato
2 cipolle bianche o 3/4 cipollette
200 gr di prosciutto cotto

200 gr di caciocavallo semi stagionato
200 gr di pangrattato misto (secco e fresco)
basilico fresco q.b.
origano q.b.
olio extravergine di oliva q. b.
sale q.b.
Pepe nero q.b.

PREPARAZIONE

  1. Pulite le melanzane dalla buccia e tagliatele a fette rotonde  e dopo averle lavate asciugatele bene con della carta assorbente;
  2. in un tegame mettete il pomodoro pelato, la cipolla affettata, il basilico tritato e l’origano, fate amalgamare con un po di olio, infine aggiustate di sale e pepe;
  3. foderate una teglia con della carta forno e preparate il fondo con un po di olio e mollica, poi sistemate le fette sopra e rimettete un filo di olio e la mollica;
  4. prendete la salsa preparata e ricoprite le melenzane, quindi aggiungete il prosciutto tagliato a pezzetti, poi il caciocavallo a julienne, finite con il pangrattato e un filo d’olio;
  5.  infornate per un quarto d’ora a 140° poi un altro quarto d’ora a 170/180. Finito!
  6. Non vi resta che portare in tavola.

E come al solito… Buon appetito!


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Pubblicato da Giovanni Lorenzo Montemaggiore

Chef Giovanni Lorenzo Montemaggiore nato a palermo nel 1954, da sempre attivo per la valorizzazione e la divulgazione del prodotto,dell'immagine e del made in "sicily". Dal 1976 ha gestito le cucine del grand'hotel delle terme di sciacca e dal 1979 ha Insegnato nell'istituto alberghiero di sciacca. Fondatore dell'associazione cuochi agrigento: nel 1978 vice-presidente dell'associazione cuochi di agrigento (federazione italiana cuochi) e Presidente della delegazione di sciacca. Infine, vice-presidente provinciale. Presidente e fondatore, nel 1996, dell'associazione enogastronomica "isola Ferdinandea" di sciacca. Consigliere regionale "unione cuochi" regione sicilia. Ex consigliere nazionale della federcuochi. Commandeurs dei cordons bleu de france. Commandeurs della chaine des rótisseurs (confraternita mondiale della Gastronomia) e bailly regionale sicilia ovest 2001. Nastro verde d' europa. Nastro arancio terrasini. Nastro umbria verde. Presidente delegato regionale dei "disciple d'auguste escoffier". Membro della F.I.J.E.T. (federazione internazionale di giornalisti e scrittori di Turismo). Membro di Ristoworld. Membro dei cavalieri di malta della cucina.