Matteo taglia i fondi alla Sanità e Agnese va a correre per chiedere finanziamenti alla… sanità

agneseDomanda: ma per prevenire il tumore al seno bisogna aumentare i controlli sulle donne e quindi stanziare più soldi alla sanità o basta fare una corsettina?

Certamente ci vuole una bella faccio tosta , ma tant’è…… Agnese Renzi, ieri a Firenze ha partecipato alla XIII edizione della corsa benefica “Corri la Vita”, nata per finanziare la lotta contro il tumore al seno. Oltre 32.000 gli iscritti che hanno preso parte al percorso di 12,8 km e a quello di 4,6 km con partenza da piazza del Duomo e visite guidate gratuite a palazzi, giardini, monumenti e chiese.

Definirla una “presa per i fondelli” o uno schiaffo agli italiani, è essere benevoli. Una passerella di volti noti e meno noti, tra cui Gianni Morandi, con Carlo Conti starter ufficiale della gara benefica insieme a Bona Frescobaldi, presidente Associazione Corri la vita Onlus, e al sindaco di Firenze Dario Nardella. Tutti a fare passerella, tutti con il sorriso (beffardo) tra le labbra, a dirti: vedi come siamo buoni, ti stiamo aiutando. Mentre il loro “padrone” tagli i fondi alla sanità.

Ormai non hanno più il senso del pudore, hanno perso il contatto con la realtà. Al confronto le “brioches” della regina Maria Antonietta sono poca cosa.

Agnesi Renzi partecipando a questa manifestazione è caduta nel ridicolo e ancora più ridicoli sono quei giornali e Tv che hanno enfatizzato l’evento. Mentre agli ammalati e agli indigenti ammalati viene fatto l’ennesimo scippo sulla sanità, Agnese fa jogging mediatico e la salute diventa prerogativa dei solo benestanti. Si realizza così il sogno liberista di memoria Berlusconiana: la salute affidata ai privati …. ovviamente solo per chi può permetterselo.

Precedente Oggi elezioni in Catalogna: l'Europa trema... Successivo I Renzaccomandati: se “lecchi”... Renzi lavori