Marmellata d’arancia Washington Navel – Ricetta siciliana

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

La marmellata d’arancia è una prelibatezza a cui grandi e piccini difficilmente sanno resistere

Per questa ricetta si utilizzano rigorosamente le arance Washington Navel Dop di Ribera una varietà particolarmente dolce e priva di semi proveniente dalla provincia di Agrigento.

 

La preparazione non è complicata e richiede un paio d’ore. Difficoltà media.

Ingredienti:

2 Kg di polpa d’arancia, (circa 8 arance)

1,6 Kg. di zucchero semolato

1 limone

 

PREPARAZIONE

  1. Lavate le arance e privatele della buccia;
  2. prendete la buccia, privatela della parte bianca e tagliatela a strisce sottili, quindi lessateli per 3 – 4 minuti, per ammorbidirle e togliere l’amaro, quindi mettetele a scolare da parte;
  3. tagliate le arance a pezzettoni eliminando le parte fibrose e gli eventuali semi (le Washington Navel non ne hanno)
  4. pesate la polpa, per una buona riuscita, la proporzione deve essere di 800 gr di zucchero per ogni chilo di polpa pulita;
  5. in una pentola mettete i pezzettoni di arance a fuoco medio e portate ad ebollizione e lasciate cuocere per 5 minuti, quindi spegnete il fuoco ed aggiungete lo zucchero, il succo di un limone e le scorze già bollite;
  6. a fuoco spento, mescolate bene il tutto, fino allo scioglimento dello zucchero;
  7. rimettete sul fuoco e portate nuovamente ad ebollizione sempre mescolando e lasciate cuocere a fuoco basso per 30 – 40 minuti;
  8. la marmellata sarà pronta quando avrà raggiunto la giusta consistenza, facendo la prova cucchiaio;
  9. infine per conservarla  per pochi giorni, mettetela in frigo in barattoli di vetro tappati, se invece vi serve una lunga conservazione, dovete necessariamente fare bollire i barattoli tappati con la tecnica del “bagno Maria”.

Come al solito… Buon appetito!


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Precedente Salute & Benessere. Fibrillazione atriale: meglio evitare l’alcol Successivo Corpo & Mente. Cuore e cervello possono anche mettersi d’accordo... al fegato chi ci pensa? depurarsi per rinascere!