Manifestazione contro il TTIP: Giulietto Chiesa ci spiega il perché

La manifestazione ‘Stop Ttip‘, al grido di ‘Baroni del mondo, abbiam toccato il fondo’ e sotto lo slogan ‘Le persone prima dei profitti‘, è partita ieri intorno alle 15,30 da piazza della Repubblica ed è arrivato a piazza San Giovanni.

G-chiesa

Migliaia le persone che hanno partecipato al corteo, secondo gli organizzatori sono stati più di 30mila le persone che hanno manifestato contro il Ttip, il Trattato transatlantico sul commercio e gli investimenti le cui trattative tra Ue e Usa sono in discussione in questi mesi.

Le accuse erano tutte rivolte verso il governo. Marco Bersani, tra i coordinatori della campagna “Stop-Ttip” è stato chiaro: “Il governo Renzi è il più incredibilmente allineato all’accordo Ttip e ha un’idea di economia e di società totalmente obsoleta e antiquata”. Federica Ferrario, responsabile Campagna Agricoltura Sostenibile e Progetti Speciali di Greenpeace, ha rincarato la dose: “E’ ora di una posizione chiara del nostro governo”.

Le proteste sono molteplici e arrivano da più parti, ma forse la massa non è a conoscenza delle reali conseguenze dell’introduzione di questo trattato sulle nostre vite.

Per spiegare bene di cosa si tratta, vi mostriamo un filmato in cui Gianluigi Paragone intervista sul tema Giulietto Chiesa.

Precedente Renzi ci porterà in pensione con “l'APE” Successivo Banca Etruria: c'era una cabina di regia per piazzare i titoli spazzatura