Malta. Conclusa la 6ª edizione del Forum Mediterraneo sul turismo sostenibile

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Il Forum Mediterraneo sul turismo sostenibile di Malta non si è limitato alle dimensioni economica, socio-culturale e ambientali, ma a considerazioni politiche incentrate come strumento di pace fra i popoli


La 6ª edizione è stata aperta dall’intervento della Presidente della Repubblica Marie Luise Coleiro Preca, presidente onorario della Fondazione Mediterranea del Turismo.

Scontato il successo delle grandi occasioni anche il concerto dell’orchestra mediterranea diretta dal maestro Bruno Santori. Nutrita l’agenda dei lavori su “azioni turistiche sostenibili e strategie di rinnovo” e le strategie di rinnovo emerse nell’ambito delle Masterclass e delle presentazioni accademiche di ricerca su una vasta gamma di viaggi, turismo e ospitalità.

Il Consiglio dei Governatori della Mediterranean Tourism Foundation, membro affiliato dell’ONU-OMC e dell’Unione del Mediterraneo, ha espresso tramite il presidente Tony Zahra e il segretario generale Andrew Muscat viva soddisfazione per le numerose presenze e il grande interesse che ha suscitato il Forum del turismo denominato “Stelle del Mediterraneo: Azioni per il turismo sostenibile e strategie di rinnovo “.

Quella dell’InterContinental Hotel, St. Julian’s, di Malta – ha detto Andrew Muscat – è stata una scelta motivata dalla prospettiva per il turismo in generale e, in particolare nella regione mediterranea per un impatto positivo sui residenti. I documenti di ricerca selezionati – ha aggiunto – hanno avuto infatti aspetti innovativi e pioneristici in destinazioni e imprese. Fondamentale la ricerca originale per lo sviluppo e il miglioramento di tutti gli aspetti di turismo e servizi, comprese le funzioni gestionali e operative delle organizzazioni coinvolte.

Un ruolo importante quello sulla ricerca indisciplinare nel comprendere le complessità in cui operano i settori dei viaggi e del turismo e in che modo le questioni di sostenibilità contemporanea influenzano le destinazioni, a livello globale e a regionale.

L’evento 2019 ha riunito ricercatori, importanti attori del settore e leader a livello globale del turismo in un ambiente di rete unico in una varietà di formati tra cui presentazioni di carta tradizionali, video e poster .

Diversi gli argomenti proposti e inclusi nel piano operativo sul turismo: Brexit, Esperienza del consumatore, Responsabilità sociale d’impresa, Gestione della crisi, Turismo culturale e del patrimonio, Marchi di destinazione, Tecnologia di contabilità generalizzata (Blockchain), Eventi, Facilitazione, Problemi di genere, LGBTIQ + viaggi e turismo, Turismo medico, Overtourism e capacità di carico, Turismo religioso, Gestione della reputazione, Condividere economia e turismo residenziale, Turismo sportivo ed eventi, Politica e pianificazione del turismo, Turismo benessere.

di Giacomo Glaviano


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Cronaca, Prima pagina ,
Giacomo Glaviano

Informazioni su Giacomo Glaviano

GIACOMO GLAVIANO nato a Sciacca (Agrigento) il 30.08.1940, giornalista dal 27.04.1978 - Presidente nazionale FIJET ITALIA . CORRISPONDENTE - COLLABORATORE di Quotidiani, Periodici, Agenzie Stampa nazionali e internazionali: On the road Milano, Quotidiano di Sicilia, Italia Turismo, L’Amico del Popolo, Controvoce, Sicilia in Tavola,Civiltà della Tavola, Panorama Travel, Siciliatravel, Sicilia Tempo, Immagine Sicilia, Touristica, Travelnostop, Il Corriere di Tunisi, Vue Touristique, Hebdo Touristique, Agi, Infotur, Italpress.

Precedente Salute & Benessere. Carnevale e bambini: i pediatri promuovono a pieni voti questa festa Successivo La pignolata: dolce tipico siciliano del Carnevale