Di Maio: vogliono fermare la Raggi, ma sono solo dei disperati

“Quello a cui sto assistendo in questi giorni è un attacco inaudito verso una cittadina che si candidata a sindaco di Roma e di cui hanno paura tutti”.

di-maio

Sono le parole di Luigi Di Maio dirette al partito democratico, a cui aggiunge: “sono dei disperati e più saranno disperati, più faranno così e più gli si ritorcerà contro: quello che stanno facendo in queste ore e in questi giorni contro Virginia Raggi, sarà un boomerag per il partito di Matteo Renzi”.

É un Di Maio deciso a rispondere colpo su colpo agli attacchi del premier, che in mattinata aveva rilasciato una dichiarazione su Virginia Raggi: “Con Giachetti c’è una squadra molto competente, è l’esatto opposto di chi apre la casella, trova la mail e firma un cocopro della Casaleggio associati. Fossi un cittadino non sceglierei un candidato cocopro di un’azienda privata milanese. Quello della Raggi – aggiunge – non è un contratto, ma un codice etico”.

Il vicepresidente della Camera, risponde in tempo reale nel corso di una conferenza stampa al Senato, alle parole del premier che ha definito elettorali: “Matteo Renzi ha firmato contratti a tempo indeterminato con le grandi lobby di questo Paese a cui è legato mani e piedi. Faccia poco lo spiritoso”.

Poi l’affondo in cui definisce Renzi “un chiacchierone“, invitandolo a “smetterla con gli slogan e le infinite promesse non mantenute.

Precedente Ecco la prova “inconfutabile” che la nuova Costituzione è stata voluta dalla Banca JP Morgan Successivo L'Istat certifica il Flop del Job Act. Crolla il fatturato dell' industria: a marzo -3,6%