Linguine alle vongole e pomodorini di Pachino – Ricetta siciliana gustosa e veloce


Primo piatto molto diffuso nella cucina siciliana, particolarmente adatto alla stagione estiva, gustoso e profumato

Facile e veloce da preparare, un primo semplice e sontuoso con ingredienti semplici da reperire che esalterà qualsiasi commensale con la forza del gusto intenso e il profumo del mare.

Ingredienti per 4 persone

400 gr di linguine
1 kg di vongole veraci
400 gr di pomodorini di Pachino
2 spicchi di aglio
Qualche ciuffo di prezzemolo tritato
Olio extravergine d’oliva q.b.
Sale q.b.
Pepe q.b.

  1. Spurgate le vongole in acqua fredda e un cucchiaino di sale grosso per almeno 1 notte, cambiando ogni 3 – 4 ore l’acqua (serve per eliminare la sabbia in eccesso).
  2. Mette le vongole in una padella, coprite con coperchio e lasciatele aprire su fuoco medio per circa 2 minuti.
  3. Eliminate le vongole rimaste chiuse e sgusciate la maggior parte di quelle rimaste, alcune lasciatele  con il proprio guscio per guarnire il piatto alla fine. Infine filtrate l’acqua con un panno di cotone molto sottile e mettetela da parte.
  4. Lavate i pomodorini, tagliateli a metà, saltateli in una padella con 2 spicchi di aglio sbucciati e schiacciati e un po d’olio.
  5.  A cottura ultimata aggiungete il prezzemolo tritato, le vongole sgusciate e l’acqua filtrata delle vongole.
  6. Ora mettete a cuocere le linguine (preferibilmente al dente) in abbondante acqua salata;
  7. Prendete la padella con le vongole e mettetela sul fuoco a fiamma bassa, portate in ebollizione, quindi aggiungete le vongole con guscio e girate a fuoco basso per circa 5 minuti fin quando non si creerà una cremina densa e non troppo asciutta.
  8. Scolate le linguine e versateli nel tegame con il sugo di vongole, rimestare delicatamente per un minuto, quindi spegnere il fuoco, fate amalgamare ed aggiustare di sale e pepe.
  9. Sistemate il tutto in una piatto da portata (meglio se ovale), spolverare con altro il prezzemolo tritato e servire subito ben caldi.

Raccomandazioni.

Non condite con parmigiano o peggio pecorino, state gustando il “mare”, rovinereste tutto.

Come al solito… Buon Appetito!

Visite: 378

Redazione

Pubblicato da Redazione

La Redazione di Fatti&Avvenimenti.