“INFLUX” documentario di Luca Vullo, autore, regista e produttore siciliano, tra Università, TV e Festival Internazionali

Al King’s College di Londra Luca Vullo insieme al Console Generale d’Italia Massimiliano Mazzanti, uno dei protagonisti del film con la sua importante testimonianza istituzionale, ha presentato il suo lavoro.

L’evento si e’ svolto presso il Teatro di Edmond J. Safra (Strand Campus). Sul Broadcast inglese Community Channe e’ gia’ uscito sotto forma di serie TV in 4 puntate con il titolo Italians in London. Community Channel, canale televisivo gratuito per la televisione britannica supportato da importanti emittenti, tra cui la BBC mentre dal 18 al 22 novembre si potra’ vedere ad Amsterdam.

Luca Vullo e la sua casa di produzione Ondemotive Productions faranno parte della Delegazione Italiana Doc.It.(Documentaristi Italiani) che partecipera’ al FORUM IDFA di Amsterdam l’evento più grande ed importante al mondo per il mercato dei documentari ed i produttori del settore.

Da anni residente a Londra, titolare della casa di produzione Ondemotive Productions Ltd, con la quale ha realizzato diversi documentari di carattere socio-antropologico. Uno dei primi successi professionali e’ stato “Dallo Zolfo al Carbone“ (From Sulphur to Coal) scritto, diretto e prodotto nel 2008. Il documentario racconta l’emigrazione italiana in Belgio, attenzionando il lavoro nelle miniere di carbone a seguito del Patto Italo Belga del ’46.

Il film ha vinto numerosi Festival ed e’ stato candidato al David di Donatello e Globo d’Oro 2009. Il suo secondo lavoro di successo e’ “La Voce del Corpo”, una docu-fiction che racconta al mondo la straordinaria abilita’ del popolo siciliano di comunicare con il corpo. Il progetto e’ diventato subito un successo internazionale di crossmedialita’.
Luca, infatti, ha collaborato con il National Theatre di Londra in qualita’ di coach per gli attori di teatro che hanno portato in scena “Liola’” di Pirandello con la regia di Richard Eyre. E’ stato consulente esperto per il programma SEE HERE sulla BBC TWO e conduce da diversi anni un’attivita’ didattica e formativa con la gestualita’ italiana in molte Universita’ in giro per il mondo (USA, Australia, Europa).

Dopo anni di esplorazione e confronto con la comunicazione non verbale di diversi paesi che lo hanno consacrato ufficialmente come l’ambasciatore della gestualita’ siciliana e italiana nel mondo, LA VOCE DEL CORPO diventa il suo primo spettacolo teatrale nel quale, oltre ad essere il protagonista, e’ stato anche l’autore e il regista. La sua ultima produzione e’ il documentario intitolato “INFLUX”, che parla dell’emigrazione italiana nel Regno Unito, un tema molto caldo in questa fase socio-politica a seguito della BREXIT.

Nel 2017 Luca inizia a Londra il progetto “Sicilian Mood: Musica, Stile e Cultura dall’Isola” marketing culturale della Sicilia, in collaborazione con TIJ Events che consiste nell’organizzare eventi musicali finalizzati a promuovere gli artisti e brand siciliani all’estero.

Prossimamente usciranno due documentari su commissione con la sua regia e girati in Sicilia: Dallas in Prizzi, prodotto dall’americano Dave Atkinson e “Cà Semu”, girato a Lampedusa e prodotto dall’Università UCL di Lond

Cronaca, Prima pagina ,
Giacomo Glaviano

Informazioni su Giacomo Glaviano

GIACOMO GLAVIANO nato a Sciacca (Agrigento) il 30.08.1940, giornalista dal 27.04.1978 - Presidente nazionale FIJET ITALIA . CORRISPONDENTE - COLLABORATORE di Quotidiani, Periodici, Agenzie Stampa nazionali e internazionali: On the road Milano, Quotidiano di Sicilia, Italia Turismo, L’Amico del Popolo, Controvoce, Sicilia in Tavola,Civiltà della Tavola, Panorama Travel, Siciliatravel, Sicilia Tempo, Immagine Sicilia, Touristica, Travelnostop, Il Corriere di Tunisi, Vue Touristique, Hebdo Touristique, Agi, Infotur, Italpress.

Precedente Salute & Benessere. Bliss point: perché i cibi industriali sono irresistibili Successivo Qualità della vita. Roma sale di 21 posizioni: effetto Raggi? Bolzano si conferma la migliore, ultima Trapani