Giachetti alla frutta: imperativo “taroccare i sondaggi”

Giachetti alla frutta: imperativo “taroccare i sondaggi”

Più si avvicina la data delle elezioni e più la paura fa “90”. Del tanto auspicato recupero renziano non si vede neppure l’ombra, tutti i candidati del PD annaspano malamente.

giachetti-raggiDa Napoli a Torino e una rincorsa verso l’arrivare almeno al ballottaggio ed anche a Milano, dove fino a qualche settimana fa tutto sembrava procedere in discesa, oggi con il recupero di Parisi del centrodestra, la partita si presenta aperta e per nulla scontata.

Il punto più delicato di tutta la campagna e senza alcun dubbio Roma, la capitale, se persa potrebbe innescare un effetto domino difficilmente arginabile. Ecco allora tirare fuori l’arma finale: la “bufala”, ma quella buona e di qualità.

Qualcuno si chiederà di cosa stiamo parlando, bene lo spieghiamo. Il caso “Previti”, poi quello “Acea” e così via, non hanno funzionato, anzi come già descritto in questo articolo, hanno sortito l’effetto contrario, ed allora bisogna convincere la gente che gli altri – nello specifico Virginia Raggi – siamo perdenti.

Per creare una “Bufala” di buone qualità, ci vuole un produttore “DOC”, indispensabile per dare l’impressione di serietà, così si inizia la fabbricazione. Allo scopo si usano ingredienti “scarsi”, che per legge bisogna mettere nell’etichetta, ma come al solito con caratteri piccolissimi a cui in molti non fanno caso.

Per ottenere lo scopo prefissato i sondaggi, sono il mezzo migliore. Ormai se ne sfornano in quantità industriale e da tantissime fonti. Arriva così un sondaggio fatto da “ScenariPolitici-Winpoll” dove, per la prima volta Roberto Giachetti, candidato sindaco Pd a Roma, supera nelle preferenze Virginia Raggi, candidata del Movimento 5 stelle. Il sondaggio ovviamente è stato “commissionato” – termine elegante per definire la parola “pagato” da HuffPost diretto dalla “imparziale” Lucia Annuziata.

In questo sondaggio Giachetti ottiene infatti il 26,6% , mentre la Raggi si ferma al 25%. Gli altri candidati, tutti staccati di quasi 10 punti: un trionfo. Ma veniamo al metodo usato per ottenere questi dati, che udite udite, si riferiscono ad un campione di 400 – ribadiamo quattrocento – romani su una popolazione di circa 3 milioni e mezzo di residenti ufficiali e magari pescati tra gli “amici”.

sondaggio HuffpostPostiamo l’immagine presa dal sito di Huffpost, per evitare che qualcuno dica che le bufale le scriviamo noi, in basso – piccolissimo – potete leggere il campione sul quale è stato eseguito il sondaggio.

Ecco questo è il tipico esempio di “Bufala DOC” , non è la prima e non sarà l’ultima.

Visite: 165

Debora Ranzetti

Pubblicato da Debora Ranzetti

Debora Ranzetti, romana, avvocato ma blogger per passione. Non ha partiti ne tessere, amante delle battaglie impossibili, il cui motto è: “non mi piego, ma a spezzarmi non ci penso nemmeno”. Scrive quello che pensa, senza filtri, ma sempre nel rispetto delle regole. Animalista, ambientalista, inquieta e sempre di corsa, ma pronta a fermarsi se qualcuno è in difficoltà.