“Fidanzato virtuale”: ecco la nuova “app” per i single che cercano compagnia

“Fidanzato virtuale”: ecco la nuova “app” per i single che cercano compagnia

FacebookChi naviga su Facebook ed ha una certa sensibilità d’animo, spesso si accorge che tra le amicizie virtuali c’è ne sempre qualcuna che cerca disperatamente una persona con cui condividere la propria vita. Sono persone sole, che soffrono per lo stato di single che vivono forse da troppo tempo. Inoltre la sofferenza raddoppia quando si trovano ad interloquire con amici che stanno in coppia, in questi casi, cadono in uno stato di inferiorità fisico e mentale, proprio perché non hanno un compagno.

Questa generazione soffre perché il telefono non squilla, o perché nessuno gli invia messaggi. E’ quello che in gergo di  Facebook si definisce come “stato di in solitario”.

In soccorso a queste persone oggi arriva una nuova “APP”, la nuova applicazione si chiama “Fidanzato invisibile”. L’applicazione è opera di un team di creatori di siti web, Matthew Homann e Kyle Tabor, che hanno ideato un servizio speciale per donne single. La piattaforma, al momento è disponibile solo negli USA, crea storie personalizzate di sposi da presentare ad amici e parenti, il tutto per soli 25 dollari al mese. Il servizio  include 100 messaggi di testo, 10 messaggi vocali, e un messaggio scritto a mano (non generato dal software). Per accedere al servizio in primo luogo ci si deve registrare e scegliere un profilo del fidanzato ideale.

Ecco un il video con l’esempio che spiega la prassi.

Il funzionamento non è complicato, è necessario selezionare una foto dalla galleria, età e nome, gusti, preferenze e persino decidere come interagire. La piattaforma genera una storia veramente credibile tanto da specificare dove e quando vi siete incontrati la prima volta. Una volta creato il tipo ideale, il lui selezionato vi chiamerà e vi manderà messaggi “umani” in tempo reale a un telefono il cui codice corrisponde alla città che avete inizialmente selezionato. Inoltre, le donne possono caricare le loro foto affinché altri utenti li usino come fidanzate virtuali.

L’applicazione come detto sopra, al momento è disponibile solo negli Stati Uniti e in Canada, ma a breve sarà accessibile anche in Europa e quindi in Italia. I suoi creatori stanno studiando la possibilità di fare dei pacchetti che includono chiamate personalizzate, regali e fiori, insomma tutto il “necessario” per rendere una donna felice. L’applicazione può dimostrarsi utile anche a chi è gay ma vive in ambienti conservatori – osserva Giovanni D’Agata – presidente dello “Sportello dei Diritti”.

In conclusiose, che dire di questa novità? Il virtuale ormai ha prevaricato la vita di tutti i giorni a molte persone, e  viene immediatamente in mente una scena del primo “MATRIX”, in cui il traditore di turno parlando con le macchine dice: “so che questa bistecca non esiste, ma io la sento vera e gustosa, meglio questa bistecca virtuale della brodaglia che sono costretto a mangiare nella vita reale”.

Ecco questa scena spiega perfettamente il senso di questa nuova “app” ed il perché avrà successo.

Visite: 503

Redazione

Pubblicato da Redazione

La Redazione di Fatti&Avvenimenti.