Corpo & Mente. Sciacca. “Yoga al Museo” l’arte di vivere incontra l’espressione dell’arte

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Hanno cominciato tra le sale del MoMA e del Met di New York, e sul tappetino è volato anche in Italia ” Yoga al Museo” in citta come Milano, Napoli e non da meno nella città di Sciacca si promuove con entusiasmo questo binomio nel rispetto della tradizione con uno sguardo al presente

Un invito alla scoperta dell’attenzione verso se stessi e del bello che ci circonda; un percorso che, attraverso il fluire vicendevole di arte e cultura del benessere, punta a condurre verso una nuova idea di felicità nel fruire spazi interni e circostanti. Nasce, infatti, dalla convinzione che l’unione tra arte e yoga non possa che migliorare le persone e la società nella quale viviamo e ci esprimiamo. Si inizia un pó per curiosità, poi si continua per passione

A partire da benefici fisici, fino ad arrivare a quelli mentali ed energetici questa disciplina si rivela con la scoperta di dettagli che tralasciati, spesso rimangono inespressi. Grazie alla pratica yoga eseguendo asana e pranayama, infatti, è possibile aumentare l’elasticità e la flessibilità del corpo, ma anche migliorare la respirazione e rafforzare il sistema immunitario. Un esperienza rivolta a chi desidera osservare nuove prospettive di osservazione.

La lista dei musei che hanno deciso di aprire le porte non solo ai turisti convenzionali ma anche ai fruitori con tappetino sotto braccio sono di ogni genere, dall’arte contemporanea a quella rinascimentale l’obbiettivo è rigenerare la consapevolezza di cio che siamo e ciò che potremmo essere in tutto il meritato splendore.

Praticare questa disciplina a pochi centimetri da importanti espressioni artistiche è un’opportunità imperdibile. Iniziative simili riscuotono molto successo perché coinvolgono anche persone completamente digiune d’arte, inizialmente attratte dall’originalità della proposta, ma che poi si appassionano e continuano a frequentare i corsi», sottolinea Delia Schiaroli, insegnante di hatha yoga al Museo diocesano di Milano.

Nella città  di Sciacca l’iniziativa prende vita in un esteso progetto di programmazioni che vuole valorizzare il territorio e le persone.

 Lo Yoga è patrimonio immateriale dell’umanità riconosciuto dall’UNESCO e l’dea “Yoga al Museo”, nasce dalla convinzione che l’unione di cultura, bellezza e ricerca interiore si fonda sul concetto di “cibo per l’anima” creando nei suggestivi luoghi d’arte un potenziale stimolo di sviluppo armonico dell’essere umano e sociale.  L’esperienza di trascorrere un tempo diverso nei musei è anche un modo per contribuire alla diffusione della conoscenza e al sostegno del patrimonio artistico e culturale.

Nella città di Sciacca le giornate si svolgeranno con accesso al museo dalle 16:00 alle 20:00 e la lezione di Yoga dalle 18:00 alle 19:00.

Luoghi e date in programmazione sono previste in tre location diverse:

13 e 14 Aprile Casa Museo Scaglione
11 e 12 Maggio Castello Luna
  8 e  9  Giugno Castello Incantato.

Per info e prenotazioni chiamare il numero 393 0544033

Corpo & Mente è un rubrica curata da Agata Romeo.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Corpo&Mente, Prima pagina , , , , ,
Agata Romeo

Informazioni su Agata Romeo

Agata Romeo ha conseguito inizialmente titoli di studio come Istruttrice Fitness e Personal Trainer presso la Federazione Italiana Fitness e Csen, riconosciuti dal Coni e dall'EFA. Tale formazione le ha permesso di essere selezionata per conseguire un percorso formativo cominciato nel 2010 a Londra e riconosciuto a livello internazionale. In Inghilterra consegue i diplomi come Istruttrice di Pilates, Istruttrice di Yoga e BSBC presso Steiner Accademy e The Fitness Studio Consultancy. La forte determinazione e passione per il suo lavoro la vedono intraprendere un percorso lavorativo in giro per il mondo collaborando con realtà di alto livello come Canyon Ranch Spa Club. Dopo l'esperienza all'estero ha scelto  di tornare in terra siciliana per condividire la propria professionalità e competenza. Attualmente si sta dedicando nello specifico all'insegnamento delle discipline Yoga e Meditazione collaborando con alcuni centri sportivi sul territorio. "Non vado dove porta il sentiero, vado! Perchè anche nel deserto può essere tracciato un percorso. La mia missione è azione creativa, ispirare e motivare le persone a sentirsi bene con se stessi attraverso la consapevolezza del corpo verso l'armonia del pensiero. Esplorare, scoprire e vivere appieno il proprio potere personale"

Precedente Salute & Benessere. Il finto malato: la sindrome di Munchhausen Successivo Pastiera a modo mio – La ricetta della Chef “Zia Pina”