Cesare Battisti in Italia: All’ergastolo, primi 6 mesi in isolamento. Salvini: “Solo l’inizio, vogliamo terroristi nascosti in Francia”

Lapidario il Ministro degli Interni: “Oggi un vigliacco criminale e assassino è stato finalmente restituito alla giustizia italiana” ed ha poi aggiunto: “Che debba marcire in galera lo confermo”

E’ atterrato a Ciampino attorno alle 11:37 il terrorista dei Proletari Armati per il Comunismo, la cui cattura definitiva si attendeva ormai da 37 anni: ad attenderlo all’aeroporto oltre al Ministro degli Interni Matteo Salvini ed al Ministro della Giustizia Alfonso Bonafede, anche le un grande dispiegamento di forze di Polizia.

A prendere in consegna Battisti sono stati gli uomini del Gom, il gruppo operativo mobile della polizia penitenziaria, d’intesa con le altre forze di polizia, che lo hanno portato in questura per il fotosegnalamento e gli adempimenti di rito. Tuttavia il terrorista non resterà nella Capitale, diversamente dall’indiscrezione che lo voleva in cella a Rebibbia: lo stanno già trasferendo nel carcere di massima sicurezza di Oristano, in Sardegna.

Battista resterà in cella da solo e sono previsti 6 mesi di isolamento diurno: entrerà nel circuito di alta sicurezza riservato ai terroristi. Dovrà scontare la pena dell’ergastolo ostativo, ovvero senza la possibilità di ottenere sconti di pena.

All’arrivo Battisti ha mostrato una sorta di sorriso beffardo alle molte telecamere presenti ed all’ampio dispiegamento di forze dell’ordine. Sorriso beffardo che non è passato inosservato agli occhi del Ministro Salvini che dichiarato: “spero di non incontrarlo”, mostrandosi evidentemente sdegnato dal personaggio. In un video – che riportiamo – ha inoltre ringraziato le forze di polizia e le autorità Brasiliane con in testa il Presidente Bolsonaro.

Salvini ha posto l’accento sul fatto che per molti anni Battisti sembra essere stato “intoccabile”, invece adesso grazie ai cambiamenti politici sovranisti e di destra avvenuti in Italia, Brasile ed anche USA con le ultime elezioni, il terrorista è stato subito estradato.

Salvini ha inoltre rimarcato il fatto che “questo è l’inizio di un percorso”, e che i terroristi “che bevono champagne in giro per la Francia” devono essere arrestati. In ultimo ha anche rivendicato la frase “marcirà in galera” rispetto a Battisti.

“A nome di 60 milioni di italiani ringrazio le forze dell’ordine, va in carcere un assassino, un delinquente che non ha mai chiesto scusa”, ha poi dichiarato il leader della Lega in conferenza stampa.

In conferenza anche il Ministro della Giustizia del M5S Alfonso Bonafede che ha dichiarato: “Questo è il risultato di una squadra che lavora compatta, non solo del Governo e delle forze dell’ordine ma di tutte le istituzioni italiane. E’ un risultato storico, se le istituzioni sono compatte non ci ferma nessuno”.

Cronaca, Politica, Prima pagina , , , , , , , ,
Sean Gulino

Informazioni su Sean Gulino

Nato a Partinico (PA), ma saccense. Ha sempre vissuto a Sciacca, dove fin da giovanissimo si è appassionato alla politica locale. Scrive da quando aveva 17 anni, scrive di tutto perché "così è giusto che sia". Ha scritto principalmente per il giornale ControVoce di Sciacca e per il Blog Fatti&Avvenimenti, ma suoi articoli sono apparsi anche sui quotidiani La Valle dei Templi.net, LinkSicilia (MeridioNews), La Voce di New York e tanti altri giornali agrigentini, regionali, nazionali ed internazionali. Da Gennaio 2017 è corrispondente italiano per la rivista francese Lumieres Internationales Magazine. Scrittore a tempo perso. E' anche uno studente di Giurisprudenza. Coltiva da anni la passione della musica e del canto ed ha una sua band. Non chiedetegli cosa voglia fare da grande, perché non lo sa.

Precedente Decollato l'aereo che porterà Battisti in Italia, Salvini: "Finirà la sua vita in galera" - FOTO Successivo Approvati reddito di cittadinanza e quota 100: tutte le norme e i vincoli spiegati con le slide del governo