Canone Rai: carcere fino a 4 anni per chi evade

Canone Rai: carcere fino a 4 anni per chi evade

Il canone Rai ormai si è trasformato da farsa in tragedia. Oltre alla “presunzione” di possesso, si aggiunge anche la reclusione fino a quattro anni di carcere per chi dichiara falsamente di non possedere un televisore.

renzi-carcereLa riforma infatti ha introdotto una sanzione da 8 mesi a 4 anni di carcere per chi evade il canone Rai. Nel testo della legge si cita l’articolo 482 del codice penale, che sanziona la falsità materiale commessa dal privato. Il riferimento è per chi dichiara il falso all’Agenzia delle Entrate in merito all’esenzione per il canone, consentita a chi non possiede un televisore.

Non ci fraintendete, lungi da noi dal giustificare gli evasori, semplicemente i conti non ci tornano. La sanzione infatti, appare chiaramente sproporzionata e incoerente con le pene per i reati tributari oggi previste nel nostro ordinamento, anche alla luce della recente legge sulla “Depenalizzazione”. Ad esempio, l’evasione fiscale per omessa dichiarazione è sanzionata penalmente con una soglia minima di 30 mila euro, quindi ci domandiamo: si può applicare al canone Rai che vale 100 euro l’anno?

Ma torniamo alle depenalizzazioni, tra questi troviamo ad esempio le lesioni personali colpose, le percosse, o la somministrazione a minori di sostanze velenose o nocive , reati sicuramente ben più gravi ed odiosi di una evasione di 100€, anche perché ledono l’integrità fisica delle persone offese. Ma restando nell’ambito dei reati fiscali, tra i depenalizzati, troviamo, l’omesso versamento delle ritenute previdenziali ed assistenziali, la soppressione, distruzione e occultamento di atti veri e per non farci mancare nulla anche il riciclaggio di denaro.

Infine il “RE” dei reati fiscali: la depenalizzazione del falso in bilancio, definito da Domenico Proietti segretario confederale della Uil, “Un vergognoso e inaccettabile regalo agli evasori”. La nuova norma voluta da Renzi lo scorso anno, eleva da 50mila a 150mila euro l’importo dal quale scatta il processo penale e la non punibilità di dichiarazioni che differiscono del 10% : un incredibile regalo agli evasori fiscali.

Ecco è tutto qua il nostro disappunto sulla norma, non si possono usare due pesi e due misure, non si può condannare a 4 anni chi evade 100 € e graziare chi evade decine se non centinaia di migliaia di euro, o chi commette odiosi reati sulla persona.

Solo un personaggio come Matteo Renzi poteva pensare ad una norma simile, una vergogna che deve fare riflettere su cosa sia e cosa voglia questo premier.

Visite: 492

Debora Ranzetti

Pubblicato da Debora Ranzetti

Debora Ranzetti, romana, avvocato ma blogger per passione. Non ha partiti ne tessere, amante delle battaglie impossibili, il cui motto è: “non mi piego, ma a spezzarmi non ci penso nemmeno”. Scrive quello che pensa, senza filtri, ma sempre nel rispetto delle regole. Animalista, ambientalista, inquieta e sempre di corsa, ma pronta a fermarsi se qualcuno è in difficoltà.

Una risposta a “Canone Rai: carcere fino a 4 anni per chi evade”

  1. questo presidente del consiglio con la maggioranza del governo sono incommentabili….
    mai visti tanti tanti indagati, e condannati insieme… per il canone sarebbe molto semplice….
    con una scheda ricaricata annualmente o semestralmente, puoi accedere ai programmi rai.
    personalmente non ho televisore da anni, (le notizie sono pilotate il resto al 90% e tv spazzatura)
    E…. COMUNQUE QUESTO E’ UN ABUSO DI POTERE E ANDREBBE DENUNCIATO!
    perche’ si deve pagare un canone se non si guarda la rai ma solo tv commerciale???

I commenti sono chiusi.