Auto si lancia su ragazzi in Francia, uno sarebbe grave: per gli inquirenti non è terrorismo. A Berlino caso analogo

È tornato per poche ore ieri a ventilarsi di nuovo lo spettro del terrorismo in Francia, per un attentato simile a quelli di altri già visti in Europa nei mesi scorsi ad opera del fanatismo islamico.

Un 28enne ha travolto ieri pomeriggio con la sua auto Renault Clio alcuni studenti che sostavano fuori dal liceo Antoine de Saint – Exupéry a Blagnac, nei pressi di Tolosa. Tre ragazzi sono rimasti feriti, di cui solo uno in maniera grave.

L’uomo, che ha affermato di chiamarsi Abdellah, è stato immediatamente arrestato. Sarebbe uno squilibrato. Emerge dalle prime dichiarazioni della polizia francese che il fermato soffrisse da tempo di schizofrenia. Esclusa quindi per il momento l’ipotesi terrorismo, mentre nessun tipo di rivendicazione è stata riportato nelle ore seguenti l’incidente su alcun sito web legato alla jihad.

Un caso simile è stato segnalato poche ore dopo anche in Germania, nella capitale Berlino. Durante la notte, nel quartiere di Reinickendorf, un automobilista di origini maghrebine – da quello che riferiscono fonti della polizia locale – ha cercato di investire un gruppo di persone, con un’automobile presa a noleggio pochissime ore prima. Nessun passante è rimasto ferito fortunatamente nell’incidente.

Nessuna ipotesi verrebbe al momento esclusa da quello che trapela da fonti investigative, neanche quella legata ad un eventuale atto di terrorismo. Il pirata della strada si sarebbe dato subito alla fuga dopo l’incidente, lasciando il veicolo sul luogo del tentato investimento; non è ancora stata segnalata una sua eventuale cattura.

Precedente Gli artigiani del vetro di “Thalass” azienda siciliana di Modica, sbarcano a Malta Successivo Salute & Benessere. Kissing spine: quando “i baci” fanno male